You are currently viewing Aspirapolvere o scopa elettrica?

Aspirapolvere vs scopa elettrica? Cosa scegliere?

Aspirapolvere vs scopa elettrica? Cosa scegliere? Scoprilo in questo confronto tra i due modelli di elettrodomestici per la pulizia della casa.

Raffronto tra scopa elettrica e aspirapolvere

L’aspirapolvere e la scopa elettrica sono due dispositivi utilizzati per ripulire la casa da polvere e sporcizia, ma con caratteristiche sensibilmente differenti.

Mentre l’aspirapolvere si sposta grazie a delle ruote ed è generalmente collegato a un cavo, il funzionamento della scopa elettrica può avvenire sia per mezzo di un filo che con batterie ricaricabili, garantendo così all’utente un’ottimale maneggevolezza anche se una potenza aspirante inferiore.

Un’altra sostanziale differenza è riconducibile alla modalità di raccolta delle polveri: serbatoio oppure sacco di raccolta di diversa capienza per l’aspirapolvere, piccoli sacchetti o contenitori da svuotare frequentemente per la scopa elettrica.

In linea di massima, è molto complesso se non impossibile individuare l’elettrodomestico perfetto per rimuovere la polvere e la sporcizia. Questo perché ogni tipo di dispositivo presenta pro e contro, aspetti da valutare con estrema attenzione in base alle singole esigenze e per acquistare uno strumento in grado di assicurare un rendimento altamente soddisfacente.

Aspirapolvere e scopa elettrica: pro e contro

Un punto a favore dell’aspirapolvere è dato da una grande potenza d’aspirazione, una capacità maggiore rispetto a quella di una scopa elettrica.

Sul mercato di settore esistono modelli da traino con sacco o senza e di diverse potenze: dispositivi per pulizia della polvere e della sporcizia di dimensioni ridotte fino agli elettrodomestici capaci di aspirare i calcinacci.

Diversamente, la scopa elettrica ha una capacità aspirante inferiore e, quindi, particolarmente indicata per la raccolta di polveri e frammenti di piccole dimensioni.

Dal punto di vista prettamente pratico, il peso e le dimensioni ridotte della scopa elettrica favoriscono una maggiore maneggevolezza rispetto a quella assicurata dall’aspirapolvere. Un elemento determinante di fronte alla necessità di fare pulizie in ambienti stretti e scomodi.

Scopri anche le migliori scope elettriche.

Appare chiaro come un aspirapolvere da traino risulti più difficile da spostare, in quanto il dispositivo va trasportato da una zona all’altra della casa spostandolo sulle ruote oppure a mano usando la maniglia.

In questa logica per ottimizzare la praticità è bene utilizzare la scopa elettrica a batteria, una maniera per spostarsi comodamente in ogni parte della casa senza l’ingombro del filo.

Di contro, con questo elettrodomestico a batteria, sono ovviamente da mettere in conto le problematiche legate a un’autonomia limitata.

Per passare agli aspetti più strettamente economici va subito detto che il mercato di settore soddisfa un po’ tutte le esigenze, in quanto esistono in giro scope elettriche e aspirapolvere di tutti i prezzi.

Per tale ragione diventa un’impresa suggerire la scelta migliore da questo punto di vista. Si va dai dispositivi con un costo al di sotto dei 100 euro ad elettrodomestici che arrivano a costare anche 700 €.

La cosa sicura da poter dire è il fatto che i modelli alimentati dalle batterie ricaricabili hanno un costo generalmente più elevato se paragonati agli elettrodomestici dotati di cavi, così come è possibile affermare che gli apparecchi privi di sacco sono solitamente più cari.

Molto dipende dalle necessità e dalla disponibilità economica di ognuno, anche se in linea di massima per un dispositivo con prestazioni molto soddisfacenti bisogna investire almeno 250 €. In caso contrario, si corre il rischio di dotarsi di un elettrodomestico poco efficace.

Aspirapolvere e scopa elettrica: cosa scegliere?

Per la scelta tra un aspirapolvere e una scopa elettrica è bene considerare le modalità di impiego. In parole semplici, per gli ambienti grandi e particolarmente sporchi è più opportuno comprare un aspirapolvere.

La grande autonomia assicurata dai modelli a cavo, la potenza di aspirazione e la buona capienza assicurano un rendimento in linea con le aspettative.

Al contrario, per pulire degli spazi di piccole dimensioni o più scomodi e per ripulire rapidamente pavimenti e tappeti, le scope elettriche si fanno preferire. In questo caso, la scelta è giustificata da una manovrabilità superiore soprattutto garantita dai modelli alimentati a batteria.

Per concludere, analizzate le caratteristiche e i pro e contro dei due tipi di elettrodomestici, utilizzare alternativamente i due dispositivi sarebbe la cosa migliore da fare. Vale a dire usare l’aspirapolvere per effettuare le grandi pulizie e la scopa elettrica per le pulizie da fare con cadenza giornaliera. Una maniera efficace per sfruttare al meglio le funzionalità di entrambi i differenti dispositivi.

Le migliori scope elettriche

I migliori aspirapolvere